9 settembre 2012

La prima predica del nuovo parroco bergamasco di Belene

P. Paolo, con il suo collega don Paolo Brambilla
(e suor Bozhena), alla Giornate delle Famiglie di Milano

In attesa di recuperare qualche foto e video di ieri... vi regalo la mia prima predica da parroco bergamasco trapiantato sul Danubio.
Per questa prima uscita ho scelto un taglio mistico, suggeritomi dalla brezza mattutina che mi rinfrescava durante le passeggiate mattutine del mese di agosto lungo le sponde del disidratato Danubio.
Dopo il testo bulgaro, ci ho messo pure quello in italiano.
Di solito le prime prediche vanno negli annali della storia... io spero solo che vadano un pochino nella mente e nel cuore dei miei nuovi compagni di viaggio, visto che ho cercato semplicemente di dire quanto usciva dal mio cuore.
Dai tanti parroci e sacerdoti che ho conosciuto, penso di aver imparato questa sacrosanta verità: se un pastore non riesce a condurre il suo gregge al Signore (perchè alla fine è Lui il Salvatore), questo pastore può anche fare prodigi e fuochi d'artificio e ricevere applausi, ma alla fine è un pover'uomo.
Per gli annali storici... IMA VREME!

Скъпи братя и сестри, днешната неделя е изключително важна, защото вчера ме посрещнахте и приехте като ваш енорийски свещеник, а днес поемаме заедно по общия ни път. И Господ, точно в този ден ни предлага това евангелие. Дарява го на всеки един от нас като отделен вярващ, а същевременно го дарява и на всички нас като Общност, като Църква, като Негова Невеста. Евангелието ни говори за глухонемия, който среща Господ: така, както малко преди това го бяха срещнали напълно парализирания и човека с парализираната ръка.

8 settembre 2012

Ed oggi... parroco

Ed è sera anche oggi, e dopo una giornata molto intensa è ora di andare a riposare.
Stamattina, durante una bellissima celebrazione eucaristica in onore della Natività di Maria, sono diventato parroco di Belene.
Domani magari scrivo qualche riga in più, perchè adesso sono stanco morto.
Così a caldo mi viene da dire GRAZIE.
Grazie ai Belenciani che mi hanno accolto e che cammineranno con me nei prossimi anni.
Grazie al vescovo mons. Petko, agli amici e confratelli sacerdoti, alle suore, alla delegazione di Vigonza e a tutti gli altri graditi ospiti di questa giornata.
E grazie al Signore... senza di Lui chissà che disastri combinerei!
Bene. Cominciamo questo nuovo cammino come parroco (è la prima volta per me...).
Non l'avevo messo in conto, nei miei desideri e sogni sul futuro (per noi religiosi è raro diventare parroci). Però ci provo a farlo, mettendomi a servizio della Chiesa, che mi chiede questo.

Metto solo alcune foto che sono riuscito a recuperare adesso... magari domani ne metto altre.
Buona notte a tutti, dal parroco di Belene.
p. Paolo Cortesi cp




5 settembre 2012

In preghiera tra le nostre case

In questa stupenda prima settimana di settembre, in preparazione alla festa della Natività di Maria, qui a Belene ci stiamo radunando ogni sera per pregare con il Rosario e per celebrare insieme l'Eucarestia. Mi dicono, tra l'altro, che in passato non sono mai state celebrate messe per le strade.
Metto qui alcune foto della prima sera, lunedì scorso.



4 settembre 2012

Camposcuola coi giovani a Miromir, Belozem, Plovdiv

L'ultima settimana di agosto i giovani di Belene, Oresh e Malcika hanno vissuto il loro camposcuola estivo a Miromir, animati da alcuni giovani dell'Azione Cattolica della Diocesi di Fermo.
Ne abbiamo approfittato anche per onorare la tomba di p. Ignat Badov (ex parroco di Belene, originario di Miromir), e poi visitare la città di Plovdiv e partecipare una sera al Festival della musica cristiana di Belozem, animato dai Cappuccini.
Ecco alcune foto di questi giorni.

Mappa dei Passionisti in Bulgaria


Visualizza Missionari Passionisti in Bulgaria in una mappa di dimensioni maggiori