26 aprile 2011

Pasquetta a Dragomirovo



Ieri ho avuto la gioia di visitare per la prima volta in vita mia il paese di Dragomirovo.Sono andato là verso mezzogiorno per incontrare i ragazzi di Oresh, che sono arrivati a piedi insieme a suor Boshena e suor Barbara. Insieme a loro e a p. Josko e p. Fortunato abbiamo celebrato l'eucarestia nella chiesa dei santi Pietro e Paolo. Poi abbiamo fatto un piccolo pic-nic e visitato anche l'altra chiesa, dedicata al Sacro Cuore di Gesù.
Dragomirovo (bulgaro: Драгомирово) è un villaggio nel centro della Bulgaria settentrionale, appartiene al Comune di Svishtov e alla provincia di Veliko Tarnovo.
E' stato chiamato così in onore del generale Russo Mikhail Ivanovic Dragomirov, comandante della IV divisione russa che attraversò il Danubio e contribuì alla liberazione della Bulgaria.
La chiesa dei santi Pietro e Paolo

24 aprile 2011

Dialogo tra il passionista p. Valter Gorra e l'ortodosso p. Stefan Stefanov


Sulla Televisione Nazionale Bulgara è ieri andato in onda questo dialogo tra il sacerdote ortodosso p. Stefan Stefanov e il sacerdote passionista p. Valter Gorra.
Se vuoi rivedere questo programma, clicca sul video sotto (purtroppo è solo in bulgaro.... ma lo Spirito Santo può far capire!)

Какво пречи на православни и католици да бъдат единни?! - на Велика събота двама свещеници споделят своя личен опит специално за зрителите на „Вяра и общество"
Единството на православни и католици не е само пожелание. Това го доказват миряните от православния храм „Св.Николай Чудотворец" и католическата църква „Св. Павел от Кръста" в Русе. И тази година, когато Възкресение Христово се празнува в един ден и от Източната, и от Западната църква, те отново ще бъдат заедно, за да споделят радостта и тайнството на Великия ден. Те не считат, че с това нарушават каноните.

За свещеник Стефан Стефанов нещата са прости: „Ако ние не се стремим към единство, това означава, че ние не желаем да бъдем единни". „Разделението не е присъщо на християните. Бог не е искал тази ситуация в Църквата, която продължава повече от 1000 години" - смята пък неговият събрат от католическата църква свещеник Валтер Горра.


Свята Христова Пасха! Buona Pasqua a tutti!

Lettere dalla Bulgaria
Bèlene, Pasqua 2011

Dio, dopo aver risuscitato il suo servo Gesù
lo ha mandato prima di tutto a voi,
per portarvi la benedizione”
(Atti degli Apostoli 3, 26)

Carissimo amico/a,
            Buona Pasqua! Anche qui, sulle sponde del Danubio, il cammino della quaresima si è concluso, e ieri ci siamo messi in ginocchio davanti a “Gesù, che umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte, alla morte di croce” (Fil 2, 8): questo stesso Gesù che oggi è veramente risorto, e ci riempie il cuore di gioia.
Questi mesi, tra Natale e Pasqua, sono stati abbastanza freddi, e per alcune settimane siamo stati a – 20°, con ghiaccio e neve: ma adesso è arrivata la primavera, e tutto è fiorito. Sono stati per me mesi di studio della lingua, di nuove conoscenze, e anche di qualche piccolo servizio in parrocchia. Ci sono state poi queste esperienze significative:

23 aprile 2011

Sabato Santo: Gesù scende negli inferi

Riporto qui la conclusione che nel 2000 apponevo alla mia tesi per il baccellierato in teologia (tesi poi rifiutata e mai discussa), che era appunto dedicata al mistero del Sabato Santo, detto anche la "Discesa agli inferi" di Gesù.
Per chi volesse, trova nell'altro mio blog il testo completo.
Buon Sabato Santo a tutti!

Al termine di questo lavoro non ci resta che invitare alla contemplazione del mistero di Cristo morto tra i morti.

20 aprile 2011

Messa Crismale nella Cattedrale di Russe - Миса за Благославянето на Маслата




Con un giorno di anticipo sul resto del mondo (a causa dei kilometri: la diocesi è lunga 500 km...), abbiamo iniziato oggi le celebrazioni del Triduo Pasquale.
Il nostro vescovo, mons. Petko, ha accolto noi sacerdoti nella sua Residenza di Russe, stamattina alle 10.00. Dopo aver dialogato fraternamente per un paio d'ore, ci ha gentilmente offerto il pranzo.
Alle 16.00, insieme alle consacrate e a qualche decina di fedeli, ci siamo ritrovati nella Cattedrale "San Paolo della Croce", dove abbiamo vissuto in modo semplice e solenne la celebrazione della Messa Crismale.
A memoria, metto qui qualche foto e due piccoli video.
Buon triduo pasquale a tutti!



17 aprile 2011

La Domenica dei Rami a Belene - Връбница


Anche noi a Belene
abbiamo festeggiato
la Domenica dei Rami
(...qui non crescono le Palme,
e nemmeno gli ulivi...
per cui si usano i rami delle piante).
Se vuoi vedere le fotografie,
clicca QUI.
Buona Settimana Santa
a tutti!!!

13 aprile 2011

Storia di Belene dal 1606 al 1962 - История на Белене

La chiesa della Natività di Maria a Belene
Curiosando in soffitta, mi sono imbattuto in un piccolo quaderno scritto a mano. La prima metà è stata scritta dal sacerdote passionista bulgaro p. Mihail M. Nikolov, e l'altra metà dai suoi successori.
In questo testo viene raccontata la storia della parrocchia cattolica della Natività di Maria di Belene.
Pubblico qui una mia personale traduzione della prima parte del testo, quella di p. Mihail, insieme alla trascrizione dell'originale. E' un racconto evidentemente molto sintetico, che presenta alcune lacune, ma vale la pena per conoscere in modo rapido le vicissitudini di questa comunità cristiana. Buona lettura.
Il testo di colore rosso sono mie aggiunte.


Storia di Belene

Breve descrizione della parrocchia “Santa Madre di Dio” di Belene, regione di Pleven, secondo un opuscolo in latino pubblicato a Roma nel 1912. Le informazioni successive al 1912 sono state ricavate da altre fonti. 

Il paese di Belene
Come ci insegna la storia, gli attuali cristiani cattolici di vari villaggi sono di origine pauliciana, una setta eretica fondata da un certo Paolo. 

8 aprile 2011

Un po' di turismo: Veliko Ternovo e Nicopoli

Questa settimana, complice la bella stagione, ho fatto il turista per un giorno e mezzo.
Ho avuto la gioa di visitare l'antica capitale del Regno Bulgaro, VELIKO TERNOVO, adagiata sulle placide acque del fiume YANTRA e i resti archeologici dell'antica città di NICOPOLI AD ISTRUM, distrutta dal terribile Attila (e da non confondere con l'attuale Nicopoli sul Danubio).
Sono stato ospitato e guidato dal reverendo parroco dell'unica chiesa cattolica della città, il bulgaro don Strahil, a cui va il mio ringraziamento (soprattutto per gli squisiti piatti della cucina bulgara...).
La chiesa cattolica "MADONNA DEL ROSARIO"


Se vuoi curiosare, clicca sopra le FOTOGRAFIE.
Se invece vuoi qualche informazione in più sulla chiesa cattolica a Veliko Ternovo, clicca sul SITO DELLA PARROCCHIA.



Mappa dei Passionisti in Bulgaria


Visualizza Missionari Passionisti in Bulgaria in una mappa di dimensioni maggiori